SINU: Società Italiana di Nutrizione Umana
REGISTRATI LOGIN


La Società Italiana di Nutrizione Umana (SINU) è una Società scientifica senza scopo di lucro
che riunisce gli studiosi e gli esperti di tutti gli ambiti legati al mondo della nutrizione. La SINU aderisce alla FeSIN

PROTEINE

Società Italiana di Nutrizione Umana-SINU, 2014

LARN - Livelli di assunzione di riferimento per la popolazione italiana: PROTEINE.

LARN PER LE PROTEINE
    Peso corporeo AR Fabbisogno medio PRI Assunzione raccomandata per la popolazione SDT Obiettivo nutrizionale per la prevenzione
    (kg) (g/kg×die) (g/die) (g/kg×die) (g/die) (g/kg×die) (g/die)
LATTANTI 6-12 mesi 8,6 1,11 9 1,32 11    
BAMBINI-ADOLESCENTI                
  1-3 anni 13,7 0,82 11 1,00 14    
  4-6 anni 20,6 0,76 16 0,94 19    
  7-10 anni 31,4 0,81 25 0,99 31    
Maschi 11-14 anni 49,7 0,79 39 0,97 48    
  15-17 anni 66,6 0,79 50 0,93 62    
Femmine 11-14 anni 50,7 0,77 39 0,95 48    
  15-17 anni 55,7 0,72 40 0,90 50    
ADULTI                
Maschi 18-29 anni 70,0 0,71 50 0,90 63    
  30-59 anni 70,0 0,71 50 0,90 63    
  60-74 anni 70,0         1,1 77
  ≥75 anni 70,0         1,1 77
Femmine 18-29 anni 60,0 0,71 43 0,90 54    
  30-59 anni 60,0 0,71 43 0,90 54    
  60-74 anni 60,0         1,1 66
  ≥75 anni 60,0         1,1 66
GRAVIDANZA I trimestre     +0,5   +1    
  II trimestre     +7   +8    
  III trimestre     +21   +26    
ALLATTAMENTO I semestre     +17   +21    
  II semestre     +11   +14    

AR, PRI e SDT corrispondono al valore medio giornaliero su un ragionevole intervallo di tempo.
Per le fasce d'età si fa riferimento all'età anagrafica; ad esempio per 4-6 anni s'intende il periodo fra il compimento del quarto e del settimo anno di vita. L'intervallo 6-12 mesi corrisponde al secondo semestre di vita.
Il peso corporeo indicato è esemplificativo e non rappresenta un valore normativo per la popolazione.
AR, PRI ed SDT sono corretti per la qualità proteica attribuita alla dieta italiana. Per la gravidanza si considera un incremento ponderale totale di 12 kg. AR e PRI fanno riferimento all'aumento dei fabbisogni durante la gestazione (in relazione a donne normopeso; vedi anche Tabella 8). Per le donne in allattamento, si considera una produzione di latte pari a 0,81 L/die per il primo semestre e a 0,58 L/die successivamente. L'evidenza scientifica non consente di definire il livello massimo tollerabile di assunzione (UL) per nessuno dei gruppi d'interesse.

 

Progetto editoriale a cura di SICS Editore